10 CONSIGLI PER MIGLIORARE LA MEMORIA

 In Useful information

Chi non ha mai desiderato possedere una memoria che ci permetta di ricordare ogni singola cosa che si studia? Sarebbe praticamente il sogno di ogni studente.
Purtroppo però un sogno è e tale rimane. Non disperatevi però, esistono infatti alcuni accorgimenti che possiamo adottare per rendere le nostre sessioni di studio più proficue.
Eccovi quindi una lista di 10 pratici consigli per memorizzare meglio ciò che si studia.

 

1) L’ORARIO
Non tutti lo sanno ma il nostro cervello è maggiormente predisposto all’apprendimento in determinati orari rispetto ad altri.
L’orario più indicato per studiare? La mattina.
E’ infatti consigliato studiare i nuovi concetti la mattina e utilizzare il pomeriggio e la sera per ripassare i concetti appresi.
L’orario ideale per la memorizzazione è alle 11 del mattino mentre quello peggiore è quello compreso tra le 14 e le 15 del pomeriggio.
Insomma, ridursi la sera a studiare non è una mossa molto saggia.

 

2) FARE DELLE PAUSE
Il cervello di un essere umano ha una soglia di attenzione fissata sui 40 minuti e, oltre questo orario, una persona perde la capacità di concentrarsi e di smaltire la stanchezza.
I dottori consigliano quindi di fare brevi pause da 10 minuti ogni 40 minuti di studio.
Noterete così che, facendo brevi pause, le ore di studio risulteranno più prolifiche e memorizzerete i concetti più velocemente.

 
3) DURATA
Siete amanti dello studio matto e disperatissimo in stile Leopardi pochi giorni prima di un esame? Mi dispiace per voi ma state commettendo un grosso errore, la durata ideale dello studio infatti non deve superare le 4 ore giornaliere.
Studiare 1 ora al giorno per 10 giorni è molto più produttivo che studiare 10 ore in un giorno. Lo sappiamo, è molto difficile, chi non si è mai ridotto all’ultimo secondo per studiare interi libri? Meglio quindi ottimizzare le ore di studio, la vostra vita sociale vi ringrazierà.

 

4) LO STRESS
Il peggior nemico della memoria è lo stress, la maggior parte dei disturbi dell’apprendimento sono infatti legati ad esso.
Questo perché lo stress produce cortisolo, una sostanza neuro-tossica che riduce le sinapsi (ovvero i collegamenti tra neuroni responsabili dell’accesso alle informazioni memorizzate).
Per migliorare l’apprendimento è consigliabile quindi eliminare tutto ciò che potrebbe causarvi stress, guardare l’orologio e notare che si ha poco tempo a disposizione e tante cose da studiare è la prima cattiva abitudine che andrebbe cancellata.
Cercate quindi di evitare anche il coinquilino che si lamenta perché avete saltato il vostro turno di pulizia.

 

5) VIDEOGAME
Chi non si è mai sentito dire che i video giochi sono uno spreco di tempo? Ebbene non è così.
Se usati moderatamente infatti (non più di 2 ore al giorno) favoriscono l’attenzione, i riflessi e migliorano la concentrazione. Questo poiché i video giochi ci spingono ad agire e coordinare i nostri movimenti in modo rapido ed intuitivo favorendo così l’attività cerebrale.
Quindi sì ai tornei di FIFA tra amici, se siete delle ragazze chiedete al vostro fidanzato di insegnarvi a giocare, sicuramente ne sarà felice fidatevi.

 

6) ACQUA
Il nostro corpo è formato per il 70% da acqua ed il nostro cervello è agevolato nei processi biochimici se il nostro corpo è idratato a sufficienza.
Grazie ad una corretta idratazione, riesci a concentrarti meglio e ad essere più attento durante le ore di studio.

 

7) ORDINE
Ordine, il nemico numero uno di ogni studente. Sarà anche vero che secondo alcuni studi scientifici le persone disordinate sono più intelligenti e creative ma se si sta studiando è controproducente.
Una scrivania ordinata infatti favorisce la memoria e la capacità di giudizio. Liberatela quindi da tutto ciò che è superfluo.
Se state studiando materie scientifiche tenete con voi un astuccio, una calcolatrice e i libri e i quaderni della materia che state studiando; tutto il resto spostelo.

 

8) ATTIVITA’ FISICA
L’ossigenazione del cervello è favorita dal movimento.
Praticate sport o abbandonatevi a lunghe corse solitarie durante i periodi liberi.
Inoltre durante l’esercizio fisico vengono rilasciate endorfine: sostanze chimiche prodotte dal cervello e dotate di una potente attività analgesica ed eccitante. Le endorfine regolano il vostro umore e hanno un ruolo fondamentale nella felicità.
Dopo un’oretta di sport vi sentirete quindi più felici e con il cervello ossigenato, pronti quindi ad apprendere meglio ciò che studiate.
Anche solo una passeggiata di 30 minuti durante una pausa può dare un enorme beneficio.

 

9) ILLUMINAZIONE
Siete soliti studiare con poca luce? Sbagliate.
Una buona illuminazione dell’ambiente in cui state studiando infatti vi consente di mantenervi vigili e attenti, senza contare che sforzate di meno gli occhi, stancandoli di conseguenza meno e risultando più attenti.

 

10) MASTICARE MIND THE GUM
Mind the Gum è un particolare chewing gum studiato appositamente per tutti gli studenti e professionisti che vogliono sempre dare il massimo.
E’ composta da 15 componenti attive tra cui Fosfoserina, Caffeina, Ginseng, L-Glutammina, L-Teanina, vitamine e minerali che aiutano concentrazione, memoria e ti danno la carica.
E’ l’alleato ideale per ogni sessione d’esame ed in generale di studio.
E si sa: avere con sé l’alleato giusto è la scelta vincete. Sempre.

Post recenti

Lascia un commento