COME MANTENERE LA CONCENTRAZIONE SUL LAVORO: 3 CONSIGLI PREZIOSI!

 In Benessere

Una notifica sullo smartphone, una chiacchiera di troppo con il collega e voilà, ti ritrovi a gestire inutili perdite di tempo e distrazioni che ti rendono improduttivo. Mantenere la concentrazione sul lavoro può essere davvero difficile, perché sono infinite le fonti di distrazione: rumori, voci, disordine, disorganizzazione e altre abitudini errate possono compromettere la tua capacità di rimanere concentrato sulle tue attività. Esistono diverse tecniche da utilizzare e, quando le circostanze lo richiedono, puoi contare su un valido alleato come l’integratore MIND THE GUM. Ecco 3 consigli per rimanere concentrati a lavoro e focalizzarsi sui propri obiettivi!

Evita ogni possibile distrazione
Quante volte ci lasciamo vincere dalla tentazione di controllare un’email o una notifica sui social network? Lo stesso vale per le conversazioni con colleghi e collaboratori che possono sfuggire al nostro controllo. Uno dei metodi per mantenere la concentrazione sul lavoro è allontanare tutte le fonti di distrazione. Disattivare le notifiche, chiudere tutte le schede di navigazione che non riguardano strettamente il lavoro, tenere la scrivania e l’ufficio sempre in ordine e saper dire basta alle chiacchiere di troppo, sono tutte tecniche utili per non perdere la concentrazione e dare il massimo. Rimanda le distrazioni al momento della pausa, da concederti ogni due ore o tutte le volte che serve, per consentire al tuo cervello di ricaricarsi e tornare a funzionare al meglio.

Ascolta un po’ di musica
In alcuni casi, mantenersi concentrati sul lavoro per portare a termine un compito specifico o una particolare attività, impone letteralmente di isolarsi dal resto del mondo. Quando non hai la possibilità di rinchiuderti in un ambiente tranquillo e silenzioso, puoi ascoltare musica in cuffia. Secondo gli esperti, per aumentare la concentrazione e la produttività sul lavoro, bisognerebbe evitare di ascoltare musica nuova, perché ci renderebbe attenti ai suoni e alle parole, o musica di cui conosciamo il testo, perché potrebbe risultare sortire l’effetto contrario. La soluzione migliore potrebbe essere quella di ascoltare i cosiddetti rumori bianchi, ossia quei suoni caratterizzati da una cadenza casuale e non periodica costante su tutte le frequenze, che diventano “silenzio” per le nostre orecchie, non appena smettiamo di pensare a essi. Dunque, ascoltare musica e una playlist di “white noise” aiuta a rilassarsi e a trovare la concentrazione sul lavoro.

Prenditi cura della tua alimentazione e usa gli integratori per concentrazione
Spesso si tende a sottovalutare l’importanza che una sana e corretta alimentazione può avere sulle performance lavorative. Quando si parla di come rimanere concentrati sul lavoro e aumentare la propria produttività, non si può trascurare il prezioso supporto che ci viene dalla natura, preferendo cibi ricchi di vitamine e nutrienti amici del nostro cervello e delle facoltà mentali. Meglio puntare su alimenti in grado di rilasciare glucosio (preziosa fonte di energia) in modo lento e graduale, piuttosto che quelli che provocano picchi di energia, destinati a perdere subito il loro effetto.
Quando la dieta non basta, puoi scegliere l’integratore per concentrazione MIND THE GUM. Ogni singolo chewing gum MIND THE GUM è pensato per offrirti il giusto apporto di vitamine e principi attivi utili per mantenere la concentrazione sul lavoro e migliorare le abilità mentali. Vitamine del gruppo B, vitamina A e D, unite agli effetti stimolanti e energizzanti di caffeina, guaranà e teanina, sapientemente combinati nella innovativa formulazione di MIND THE GUM, sapranno fornirti tutto l’apporto necessario per non perdere la concentrazione e dare il meglio, proprio quando serve. Provalo subito! Ti sorprenderà! Puoi acquistare MIND THE GUM® su Amazon e sul nostro e-commerce cliccando qui

Leggi anche il nostro articolo sui tre modi per restare svegli a lavoro evitando il caffè

Post recenti

Lascia un commento

Ridurre lo stress a lavoro: comportamenti da evitareTre modi per restare svegli a lavoro evitando il caffe