COME COMBATTERE L’ABBIOCCO O SONNOLENZA POST-PRANDIALE

 In Benessere

Alzi la mano chi non si è mai sentito stanco e assonnato dopo pranzo? Che la si chiami sonnolenza post-prandiale o, più semplicemente, abbiocco, quella sensazione di stanchezza e spossatezza che tipicamente segue i pasti è largamente diffusa. Acerrima nemica dello studio o del lavoro pomeridiano, la sonnolenza post-prandiale porta a sentirci “rallentati” e affaticati, rendendo più faticosa la ripresa delle nostre attività di tutti i giorni. Come vincere quella irresistibile voglia di fare un riposino pomeridiano? Tieni in tasca l’integratore contro la stanchezza mentale MIND THE GUM e scopri i nostri consigli per combattere l’abbiocco o sonnolenza post-prandiale.

Evitare i carboidrati raffinati e zuccheri
Hai appena finito di mangiare un ottimo piatto di pasta e ora fai fatica a tenere gli occhi aperti? Benché per molti costituisca una rinuncia faticosa, evitare pietanze ricche di carboidrati è uno dei metodi per combattere la sonnolenza dopo i pasti. In particolare, il consiglio è quello di evitare carboidrati raffinati e zuccheri, che contribuiscono alla sensazione di sonnolenza post-prandiale a causa del loro elevato contenuto glicemico. Meglio preferire cereali integrali, proteine e verdure e, in generale, meglio non appesantirsi troppo se dopo devi rimetterti a lavorare o devi tornare sui libri.

Bere molta acqua
Anche se può apparire scontato, bere tanta acqua durante i pasti è uno dei rimedi contro la sonnolenza post-prandiale. Introducendo acqua nell’organismo, aiutiamo il corpo a rigenerarsi e il nostro cervello a ossigenarsi.

Preferire frutta e verdure fresche
Uno dei metodi per combattere l’abbiocco dopo i pasti consiste nel privilegiare verdure e frutta fresca. Il loro elevato contenuto di fibre aiuta a contrastare i picchi glicemici aiutandoti a contrastare la sonnolenza dopo mangiato, oltre a essere sani e nutrienti. Un consiglio in più? Preferisci verdura e frutta che contengono tanto magnesio, utile per combattere la sonnolenza post-prandiale.

Fare una passeggiata e sgranchire le gambe
Dopo la pausa pranzo tutto quello che vorresti è sdraiarti e riposarti? Nulla di più sbagliato. Prima di tornare a studiare o di rimetterti a lavoro, concediti una piccola passeggiata, meglio se all’aria aperta, o, se proprio non è possibile, approfitta per fare due passi e sgranchirti le gambe: questo ti aiuterà a mantenerti sveglio e contrastare la sonnolenza post pranzo.

Masticare MIND THE GUM
Se vuoi un rimedio contro la sonnolenza post-prandiale subito efficace, ricordati di tenere sempre a portata di mano l’integratore in chewing gum MIND THE GUM. Perchè funziona? Ogni singolo confetto di gomma da masticare MIND THE GUM contiene tutto ciò che serve per combattere la stanchezza mentale e la perdita di concentrazione che possono derivare da una pausa pranzo abbondante o non equilibrata. La sua formula bilanciata è stata ideata appositamente per aiutarti a ritrovare energie mentali e a migliorare le tue performance psicofisiche, vincendo il senso di stanchezza e annebbiamento. Come? Grazie alla giusta quantità di caffeina, guaranà, teanina, bacopa, griffonia, i cui effetti sono bilanciati ed equilibrati dalle vitamine del gruppo B, vitamine D e A per aiutarti a tornare ancora più attivo e concentrato. Non lo hai ancora provato? Ordinalo subito on-line! Puoi acquistare MIND THE GUM® su Amazon e sul nostro e-commerce cliccando qui

Post recenti

Lascia un commento