COME FARE IL CURRICULUM: 10 ERRORI DA EVITARE

 In Useful information

Sei alla ricerca del lavoro dei tuoi sogni ma qualcosa continua ad andare storto. Sei sicuro di sapere come fare il curriculum perfetto? Ancor prima di arrivare al colloquio, il curriculum vitae rappresenta il tuo biglietto da visita per accedere all’azienda o alla posizione lavorativa a cui ambisci. Esistono infiniti modelli e opzioni per realizzare un curriculum vincente e farsi notare, tenendo in tasca l’integratore MIND THE GUM e evitando alcuni sbagli. Ecco come fare il curriculum e quali sono gli errori da non fare assolutamente.

Dilungarsi troppo
Le aziende e i selezionatori ricevono centinaia di candidature ogni volta che un annuncio viene pubblicato. Uno degli errori da non commettere quando si scrive un curriculum è quello di dilungarsi troppo, aggiungendo dettagli inutili e ridondanti. L’ideale sarebbe un curriculum vitae di una sola pagina, contenente tutte le informazioni, relative alla formazione e alle esperienze, più significative in funzione dello specifico lavoro per il quale ci si sta candidando.

Fare errori e refusi
Diaciamoci la verità: presentare un curriculum pieno di refusi o, peggio ancora, di errori grammaticali non è esattamente un buon inizio. Per evitare che il tuo CV sia cestinato ancor prima di arrivare a esser preso in considerazione, rileggi tutto attentamente più volte, senza fare troppo affidamento al correttore automatico (che non è poi così infallibile). Stesso discorso, se hai dubbi su come fare un curriculum in inglese: non contare troppo sui traduttori automatici se non vuoi far brutte figure.

Dimenticare la lettera di presentazione
Per avere maggiori probabilità che il tuo curriculum sia selezionato, è buona regola aggiungere una lettera di presentazione. Dimenticare di allegare una cover letter o anche solo poche righe di accompagnamento può costarti caro. Anche se breve, la lettera di presentazione è utile a far emergere il tuo profilo tra le centinaia di candidature ricevute: cerca di essere schietto, creativo e originale con l’obiettivo di far colpo sui recruiters.

Inviare curriculum identici
Vuoi imparare come fare un curriculum vincente? Dimentica la standardizzazione. A parte le informazioni base, quelle essenziali, un buon CV dovrebbe essere sempre personalizzato in funzione dell’azienda che lo riceve. Basta poco per fare la differenza e far capire che quel curriculum è destinato proprio a loro e che c’è un reale interesse a lavorare proprio per loro. Dunque: NO a curriculum identici da inoltrare indistintamente.

Mentire
Quando si tratta di redigere un curriculum vitae si tende, quasi istintivamente, a esagerare, a ingigantire esperienze, capacità e skills. Nulla di più sbagliato. Mentire nel curriculum è una delle cose più sbagliate che si possa fare. Questo errore ti mette a rischio di figuracce, non solo in fase di colloquio, ma anche in caso di futura assunzione, perchè le bugie, si sa, hanno le gambe corte e vengono sempre a galla.

Usare un linguaggio troppo colloquiale o troppo tecnico
Come sempre, la virtù è nel mezzo: per non rischiare, quando scrivi il tuo curriculum, meglio evitare di utilizzare un linguaggio troppo tecnico e ricercato, così come è da evitare un linguaggio troppo colloquiale, informale e impreciso.

Utilizzare foto non appropriate
Se sei alla ricerca di consigli su come fare il curriculum al meglio, ricorda di allegare una tua foto ma…occhio a scegliere bene. Se non vuoi utilizzare una fredda e formale “fototessera”, ricorda comunque di essere professionale: evita foto in pose “strane”, ma anche foto in cui sei troppo serio o troppo sorridente.

Inserire indirizzi e-mail bizzarri
Per un selezionatore, ritrovarsi davanti a una scheda contatti con un indirizzo e-mail bizzarro o imbarazzante non è il massimo. Se non vuoi abbandonare il tuo vecchio indirizzo delle superiori, preoccupati almeno di creare un nuovo indirizzo e-mail da usare per il lavoro, utilizzando semplicemente nome e cognome.

Aggiungere particolari sulla propria vita privata
Quasi sempre i selezionatori sono attenti anche agli aspetti relativi al carattere della persona e prendono in considerazione gli interessi personali, hobbies e via dicendo. Quando prepari il tuo curriculum vitae, come sempre, ricordati di non esagerare aggiungendo dettagli sulla tua vita privata inutili o poco interessanti per chi legge.

Dimenticare di ricaricarsi con MIND THE GUM
Anche scrivere un curriculum vitae richiede impegno e concentrazione per aumentare le possibilità di colpire positivamente l’azienda. Una delle cose da fare quando scrivi il tuo CV è masticare MIND THE GUM, l’integratore per memoria e concentrazione in chewing gum, ideale per combattere la stanchezza mentale e sfruttare al meglio le proprie abilità mentali. Perchè non dovresti farne a meno? MIND THE GUM contiene al suo interno 15 principi attivi e sostanze di origine naturale come vitamine del gruppo B, vitamina D, vitamina A, oltre a caffeina, Bacopa, Griffonia, Guaranà e Biotina. Il tutto in una nuova formula bilanciata, efficace subito e più a lungo.
Cosa aspetti a provarlo? Puoi acquistare MIND THE GUM® su Amazon e sul nostro e-commerce cliccando qui

Post recenti

Lascia un commento