ANSIA DA RIENTRO AL LAVORO, COME EVITARLA?

 In Useful information

Se ne sente spesso parlare, ma non tutti sanno precisamente di cosa si tratta: è l’ansia da rientro al lavoro, quella sensazione di angoscia che si manifesta quando siamo costretti a riprendere la nostra routine lavorativa dopo un periodo di riposo e divertimento.

Nonostante sia perfettamente normale sentirsi un tantino abbattuti alla fine delle ferie, è bene non lasciarsi prendere dall’ansia da rientro al lavoro e non sottovalutarne le conseguenze, per evitare che un comune stato di nervosismo e irritabilità possa sfociare in un vero e proprio senso di frustrazione.

Dunque cerchiamo di comprendere bene cos’è l’ansia da rientro al lavoro e come evitare che abbia il sopravvento.

Cos’è l’ansia da rientro al lavoro

Le statistiche parlano di ben 6 milioni di italiani tra i 25 e i 45 anni affetti da questo disturbo. Già, perché l’ansia da rientro a lavoro è considerata un disturbo a tutti gli effetti che, nonostante non sia una patologia grave, non va assolutamente sottovalutata.

Lo stato di ansia si configura come risposta del nostro cervello ad una situazione indesiderata, quasi di pericolo, che crea a livello fisiologico uno stato di allerta che genera a sua volta nervosismo, irritabilità, e a volte anche tachicardia e tensione muscolare.

Oltre a farci sentire stanchi e poco energici, una delle principali conseguenze dell’ansia da rientro è l’astenia, vale a dire un calo dell’attenzione che, chiaramente, va a ripercuotersi sulla nostra produttività e sul risultato finale del nostro lavoro.

Rientro a lavoro: come contrastare l’astenia

L’astenia si manifesta con una grande frequenza soprattutto nei primi giorni dopo il rientro, quando l’organismo deve riadattarsi ai ritmi della routine lavorativa e la mente ad un certo tipo di “pressione” a cui ormai non è più abituata.

È assolutamente normale che il nostro cervello tenti di fuggire da queste condizioni spiacevoli, quindi se vi rendete conto che fate fatica a concentrarvi o che impiegate molto più tempo a fare le cose non allarmatevi: non è nulla d’irrisolvibile.

Un valido rimedio di cui potete avvalervi è quello di munirvi di un pacchetto di MIND THE GUM da tirare fuori all’occorrenza.
All’apparenza un semplice chewing-gum, MIND THE GUM è un potente integratore naturale che contiene ben 15 componenti attive, tra cui guaranà, ginseng, bacopa, biotina, griffonia e caffeina, che ci fa sentire immediatamente più attivi dopo pochi minuti di masticazione, senza però renderci nervosi o agitati.
Mediante l’assorbimento sublinguale, le componenti di MIND THE GUM entrano subito in circolazione, evitando il passaggio intestinale e, dunque, agendo più velocemente dei tradizionali metodi di assunzione.

Acquistalo su Amazon e sul nostro e-commerce cliccando qui.

Post recenti

Lascia un commento